GNV (Gruppo MSC) rafforza ulteriormente la partnership con il Rally Aïcha delle Gazzelle del Marocco, una delle più importanti competizioni automobilistiche al femminile a livello internazionale, mettendo a disposizione le proprie navi per i partecipanti alla kermesse.

In qualità di partner tecnico, a GNV è infatti affidato il trasporto delle squadre che parteciperanno alla manifestazione sportiva, nonché dei tecnici dell’organizzazione, con partenze dedicate che possano garantire la buona riuscita dell’evento e fornendo allo stesso tempo tutta l’assistenza necessaria e il comfort indispensabile per affrontare al meglio la gara.

In particolare, nella giornata di oggi, 268 partecipanti soprannominate le “Gazzelle” accompagnate dai membri dello staff e da 134 veicoli, saliranno a bordo di GNV Excellent in partenza dal porto di Genova per raggiungere quello di Nador in Marocco, dove si svolgerà la parte principale della competizione. E una volta terminata la gara, il 28 aprile, 194 “Gazelle” e 97 veicoli avranno la possibilità di usufruire del trasferimento via mare da Tangeri a Sète.

“Questa competizione, che sosteniamo da diversi anni, riunisce le partecipanti sotto il segno dei valori condivisi del rispetto per l’ambiente e della solidarietà, due leve sulle quali puntiamo da sempre anche con la nostra compagnia di navigazione. Questo ci ha spinto a continuare a sostenere questa iniziativa rafforzando sempre più il nostro impegno sino a coinvolgere direttamente anche la nostra città, Genova. Per la prima volta, infatti, le partecipanti imbarcheranno dal capoluogo ligure per raggiungere il Marocco.” Ha dichiarato Matteo Della Valle, Chief Passengers Sales&Marketing Officer di GNV.

Il Rally Aïcha delle Gazzelle del Marocco, che si tiene dal 12 al 27 aprile 2024 con partenza da Monaco e arrivo a Essaouira, è una gara al femminile che riunisce donne provenienti da tutto il mondo nel cuore del Sahara marocchino giunta quest’anno alla sua 33° edizione. Offre una prospettiva alternativa delle corse automobilistiche attraverso un innovativo eco-concetto che prevede il raggiungimento del maggior numero di segnalini percorrendo la distanza più breve possibile senza l’utilizzo di alta velocità o GPS ma privilegiando la navigazione fuoristrada vecchio stile.