Smart technology concept with global logistics partnership Industrial Container Cargo freight ship, internet of things Concept of fast or instant shipping, Online goods orders worldwide

“Un attacco informatico a un singolo anello della catena logistica e dei trasporti è in grado di bloccare in pochi istanti un intero Paese: ecco perché la protezione dei dati è ormai un tema ineludibile”. Pasquale Russo, presidente di Conftrasporto-Confcommercio, introduce così i temi del convegno organizzato dalla Confederazione dei Trasporti e della Logistica con Federlogistica, che si terrà martedì 26 marzo a Roma, nella sede nazionale di Confcommercio (Piazza G.G. Belli 2 alle 9.30).

“Digitalizzazione e cybersecurity nel Pnrr: opportunità per la filiera logistica” è il titolo dell’incontro sulle sfide tecnologiche per il settore dei trasporti e della logistica, a partire dai prossimi adempimenti previsti dalla direttiva Nis2 dell’Unione Europea sul tema della sicurezza informatica.

Nella prima parte della mattinata, Francesco Benevolo, direttore Ram Spa, e Donato Liguori, direttore generale per i porti, la logistica e l’intermodalità del Mit, affronteranno il tema in rapporto al Pnrr e ai bandi legati alla digitalizzazione della catena logistica. Nella seconda parte, invece saranno illustrati i progetti e le esperienze già avviate su questi temi nel settore dei trasporti e della logistica, riferiti alla supply chain.

“La grande rivoluzione che si sta realizzando già con l’applicazione dell’intelligenza artificiale deve trovarci pronti: l’IA rivoluzionerà trasporti e logistica, e il convegno presenterà già importanti soluzioni per le aziende. Conftrasporto – aggiunge Russo – ha deciso di mettere insieme le eccellenze italiane per un confronto con tecnici, docenti e istituzioni. L’obiettivo è dare alle imprese soluzioni e opportunità rispetto a questo tema cruciale e continuare il dialogo con Ram e Mit per la realizzazione delle misure previste dal Pnrr”.

Nel corso del convegno saranno presentate applicazioni fortemente innovative, inedite, che riguardano anche le prospettive legate ad anticipare con le tecnologie la progettazione delle infrastrutture, anche in vista dei cambiamenti climatici, e i sistemi di protezione più efficaci in rapporto agli attacchi cyber, che sono sempre più in crescita.

Dal 2018 al 2022, infatti, gli attacchi informatici a livello globale sono aumentati del 60% e, solo in Italia, nel corso del 2022, si è registrato un incremento del 169% rispetto all’anno precedente, elevando il tema a priorità di investimento nell’ambito del Pnrr, dove sono previsti oltre 623 milioni di euro da destinare alla cybersicurezza.