La CLIA European Cruise Week, la settimana europea della crociera organizzata a Genova dall’11 al 14 marzo da CLIA in collaborazione con Regione, Comune, Autorità Portuale e Camera di Commercio è vicina al sold-out. Più dell’80% degli spazi espositivi disponibili per la prima fiera europea dedicata alla lunga filiera della crocieristica, il CLIA Innovation Expo, è infatti già stato prenotato. “Per le imprese, comprese quelle piccole, è un’occasione unica di interagire direttamente con gli uffici acquisti, i decision-maker e i manager delle compagnie” dice Pierfrancesco Vago, Chairman CLIA Europa e Executive Chairman MSC Cruises. “Sappiamo quanto per le PMI sia impegnativo fare internazionalizzazione. Con questo evento le aziende potranno fare internazionalizzazione direttamente in casa e diventare fornitori di navi che spesso hanno una domanda di beni e servizi pari a quella di una piccola città”.

La parte fieristica, il CLIA Innovation EXPO, si svolgerà al Padiglione Jean Nouvel del Porto Antico di Genova in concomitanza con la parte istituzionale, il terzo CLIA European Summit per il quale sono attesi 700 ospiti tra gotha crocieristico mondiale, governi, istituzioni e aziende fornitrici. Hanno già confermato la loro presenza i vertici delle le principali compagnie e saranno presenti rappresentanti della cantieristica (Fincantieri), della certificazione (RINA), del mondo finanziario (Lloyd’s Register) oltre che della lunga filiera della crocieristica.

“Stiamo felici del notevole interesse e di aver scelto Genova per questo evento. Dopotutto l’Italia è la prima destinazione in Europa ma è soprattutto il Paese dove c’è la maggiore ricaduta economica del settore, con 15 miliardi di euro sui 60 generati in Europa, e anche occupazionale, con 125mila dei 500 mila posti di lavoro creati in tutto il Continente” spiega Marie-Caroline Laurent, Direttrice Generale CLIA Europa, che aggiunge: “bisogna tuttavia lavorare tutti insieme per mantenere questo ruolo di leadership e la CLIA European Summit è il momento giusto per farlo con governi, porti, terminal, destinazioni e partner”.

“La Liguria è la capitale del mare. Lo è anche nel settore crocieristico grazie ai numeri record della fiera internazionale CLIA European Cruise Week. Non è un caso che nel 2023 la nostra regione sia stata confermata protagonista della Blue Economy: più del 10% delle imprese della Liguria è infatti attivo nell’economia del mare, a fronte del 3,8% della media nazionale. A questi dati aggiungiamo che la Liguria è anche il secondo territorio italiano per numero di crocieristi. Con il Summit CLIA e con il suo Expo, e senza dimenticare la prestigiosa vetrina del Salone Nautico, ribadiamo la leadership marittima da Levante a Ponente, consapevoli di poter incrementare sempre di più queste percentuali. Ciò significa più turismo, investimenti, lavoro, commercio e valorizzazione del patrimonio storico-culturale”. Così il presidente della Regione Liguria, Giovanni Toti, in merito alla prossima CLIA European Cruise Week in programma dall’11 al 14 marzo 2024, la cui parte fieristica è quasi sold-out. “Siamo orgogliosi di questo risultato e Genova si conferma sempre più al centro del mondo crocieristico” dice Marco Bucci, sindaco di Genova. “I numeri delle prenotazioni degli spazi espositivi confermano l’importanza di questo settore non solo per la nostra città ma per l’intero Paese. Siamo onorati di ospitare questo evento di livello internazionale che porterà ulteriore visibilità alla nostra città, sempre più apprezzata non solo dai turisti ma anche dagli operatori crocieristici di tutto il mondo.”

“Al Clia Innovation Expo le imprese genovesi avranno un’opportunità straordinaria di confronto diretto con gli uffici acquisti delle più importi compagnie crocieristiche mondiali. Grazie alla collaborazione delle associazioni di categoria abbiamo sollecitato le imprese di tutti i settori, con un’attenzione particolare ai comparti dell’agroalimentare e dell’innovazione. Ora è arrivato il momento di chiudere le prenotazioni e invitiamo gli interessati a rivolgersi alla Camera di Commercio o alla loro associazione di categoria per capire quali sono gli spazi ancora disponibili” conclude Luigi Attanasio, Presidente Camera di Commercio di Genova.

Lascia un commento