Ufficiali di Coperta, Ufficiali di Macchina e Commissari di Bordo. Questi gli ambiti dei diplomi consegnati questa mattina al Teatro di Stradanuova, a Genova, agli oltre 50 Allievi che hanno terminato il proprio percorso formativo all’Accademia Italiana della Marina Mercantile negli ultimi mesi. “Sono tempi bui per il mondo, e allora vediamo questi diplomi come una fresca folata di vita”, afferma Paola Vidotto, Direttore Generale della Fondazione Accademia Italiana della Marina Mercantile. “Nel 2023 si sono diplomati oltre 160 Allievi, e oggi ottengono fisicamente il diploma solo coloro che al momento non sono a bordo. Ma non dimentichiamo che i numeri dei nostri corsi raccontano anche di un 97,5% di occupati, e di una crescita costante delle ragazze nel contesto dei corsi ITS. Una quota che oggi arriva al 9,2%”.

Marco ScajolaAssessore alla Formazione della Regione Liguria, ha consegnato una targa di riconoscimento a Gaia Marconcini, primo Direttore di Macchina diplomata all’Accademia alcuni anni fa, sottolineando che: “Il mondo ITS, qui rappresentato da un’ eccellenza tra le migliori d’Italia, è un sistema di formazione su cui investiamo molto, e che ha raggiunto risultati straordinari in termini di occupazione. Regione Liguria ha recentemente investito oltre 5 milioni di euro su questo tema, ma il nostro obiettivo è quello di incrementare ulteriormente le risorse a disposizione”. Francesco MarescaAssessore al Porto del Comune di Genova: “È nostro dovere avvicinare la città al porto e alle professioni del mare. La capacità di formazione dell’Accademia è una risorsa per la città e per il Paese”.

“L’Accademia è il luogo dove si produce un lavoro serio, vero, equo. Formare giovani competenti che possano accedere a settore d’eccellenza, è la nostra missione, e siamo orgogliosi di rendere Genova la casa di ragazzi che arrivano da tutta Italia”, sottolineano in corso Paola Vidotto ed Eugenio Massolo, Presidente dell’Accademia. “Il 2023 è stato un anno importante per noi, grazie anche alle partnership con nuove aziende e con il rafforzamento degli accordi internazionali. Il nostro compito è quello di accorciare distanze”. I lavori per la nuova sede dell’Accademia, che sorgerà nel Palazzo Tabarca, a fianco del Galata Museo del Mare, inizieranno entro la fine dell’anno. E il 2024 punta ad essere un anno chiave per i corsi più approfonditi sui temi della sostenibilità. Verranno infatti sviluppati corsi specifici sulla mobilità sostenibile, sulla manutenzione avanzata e sulla transizione ecologica del trasporto marittimo.

Alla cerimonia di questa mattina hanno partecipato anche il Vicedirettore dell’Ufficio Scolastico Regionale, Alessandro Clavarino, il consigliere della Città Metropolitana di Genova, Claudio Garbarino, e il Comandante della Guardia Costiera – Capitaneria di Porto Leonardo Deri, che ha consegnato i diplomi agli Allievi, come da tradizione. L’Accademia Italiana della Marina Mercantile, nata nel 2005 e riconosciuta come Fondazione ITS nel 2011 con la denominazione di “Fondazione Istituto tecnico superiore per la mobilità sostenibile – Settori trasporti marittimi e pesca”, è un’istituzione che rilascia titoli del Ministero dell’Istruzione nell’ambito dell’Istruzione terziaria non universitaria. La “mission” dell’Accademia consiste nell’erogare una formazione specialistica mirata verso occupazioni ad alto contenuto professionale e tecnologico, sulla base dei fabbisogni delle imprese dei settori interessati e in particolare nelle aree strategiche del marittimo e della logistica.

 

***

Il messaggio di Assarmatori:

Per Assarmatori è stato come sempre un piacere e un orgoglio partecipare oggi al Graduation Day organizzato a Genova dalla Fondazione Accademia Italiana della Marina Mercantile. Un momento celebrativo al termine del percorso intrapreso dagli allievi con numeri che hanno confermato ancora una volta come l’Accademia genovese sia una realtà di eccellenza nel contesto internazionale, con cui l’Associazione collabora attivamente e con reciproca soddisfazione. Al Presidente Eugenio Massolo e alla Direttrice Paola Vidotto, al corpo docente e a tutti i diplomati le nostre congratulazioni e il nostro in bocca al lupo: fair winds and following seas!

Lascia un commento