“Bene il vice premier e ministro Matteo Salvini che sui tavoli in Ue porta questioni concrete a difesa degli interessi del Paese. In primis la direttiva Ets, che rischia di danneggiare il nostro sistema portuale e la competitività dell’Italia nel nome dell’estremismo ideologico green promosso dall’attuale maggioranza con il sostegno di Pd e M5s. La Lega fin da subito ha contestato i contenuti della direttiva e proposto soluzioni.

Sarebbe bastato condividere le nostre proposte di buonsenso per evitare di trovarci nell’attuale situazione, nella quale la sinistra in fretta e furia cerca di rimediare all’errore. Anziché pensare alla Lega e ai suoi alleati in Ue che promuovono un’idea di Europa diversa, in molti dovrebbero riflettere sul fatto che mostri giuridici come Ets e tante altre ecofollie sono nati da questa maggioranza”.

Cosi in una nota Marco Campomenosi, capo delegazione Lega al Parlamento europeo.

Lascia un commento