Quattro giorni di manifestazione, 60 scafi suddivisi in nove gruppi di omogeneità, due regate corse con brezze fino a 6-7 nodi di intensità (la regata costiera di domenica è stata annullata per meteo avverso), tre mostre pittoriche e fotografiche degli artisti Emanuela TentiMarco Trainotti e Romano Tomassini, una Parata di Eleganza e una visita guidata ai restauri in corso presso il Cantiere Del Carlo, di cui sono stati celebrati i 60 anni della sua fondazione in occasione della cena equipaggi per oltre 400 persone ospitata presso la sede in Darsena Italia. Questi i numeri della diciottesima edizione del Raduno Vele Storiche Viareggio, organizzato dal 12 al 15 ottobre 2023 dall’omonima associazione, (www.velestoricheviareggio.org) presieduta da Gianni Fernandes, e dal Club Nautico Versilia (www.clubnauticoversilia.it), capitanato da Roberto Brunetti. Di seguito i vincitori delle singole categorie VSV: Rainbow (1972), anche vincitrice del Trofeo intitolato all’Ammiraglio Florindo Cerri, Margaret (1926), Java (1938), Suhaili (1963), Onfale (1962), Nuvola (1970), Millenium Falcon (1976), Relax (1981), Manuela V (1961). Nelle classifiche con certificato di stazza CIM, curate dall’AIVE (Associazione Italiana Vele d’Epoca), hanno vinto Margaret tra gli ‘Yachts Epoca’, Onfale tra gli ‘Yachts Classici’, Ojalà II (1973) tra i ‘Classic IOR’ e Matchless (1978) tra i ‘Classic Swan’. Il Trofeo Vele Storiche Viareggio è stato assegnato a Java, il primo dei 103 Concordia Yawl costruiti, oggi dell’americano Nat Lemieux. Il Trofeo intende premiare quella barca distintasi per importanza storica, culturale, stato di manutenzione e originalità. Ancora una volta il raduno, patrocinato dall’AIVE (Associazione Italiana Vele d’Epoca), dalla FIV (Federazione Italiana Vela) e dal CIM (Comitato Internazionale del Mediterraneo), si è distinto per l’elevato livello organizzativo e logistico, curati in primis dal vice presidente VSV Riccardo Valeriani, dal Segretario e Direttore Sportivo del CNV Muzio Scacciati e dal Maestro di Casa Roberto Fini, anche armatore della barca-giuria Magim. Gli equipaggi hanno ancora una volta riconfermato il desiderio di ritrovarsi in appuntamenti come questo, caratterizzato da marcato spirito corinzio.

Come ogni anno è stato possibile seguire le regate dal mare a bordo del motorsailer Artiglio del “Club Subacqueo Artiglio” di Viareggio. La Scuderia Automobilistica Clemente Biondetti di Firenze ha accettato l’invito delle Vele Storiche Viareggio, tramite il Consigliere Roberto Giacinti, di scegliere 10 auto d’epoca per farle partecipare al Raduno VSV in abbinamento ad altrettante imbarcazioni. Beni di diversa natura che all’evento hanno rappresentato la sintesi dell’espressione culturale e tecnologica dell’uomo nel tempo, abbinati tra loro da una giuria in base a tre caratteristiche principali: stileoriginalità ed emozione. Vincitrici di questa singolare competizione sono risultate l’autovettura Lancia Aprilia Cabrio 1938 di Oscar Zari, abbinata a Vistona del 1937 di Gian Battista Borea d’Olmo, seguita da un ex-aequo tra la Ferrari Testarossa del 1985 di Stefano Biondetti abbinata a Matchless, lo Swan Classico S&S del 1978 di Giacomo Bei, e la Jaguar XK 150 Cabrio del 1960 di Franco Lunetti, abbinata a Java del 1938 di Nat Lemieux. Avvincente la dimostrazione sulla sicurezza in mare svoltasi a cura di Versilia Marine Service. Uno dei titolari, Edoardo Gori, ha lanciato in acqua U SAFE, dispositivo a forma di ferro di cavallo dotato di turbine ad idrogetto, in grado di raggiungere la velocità massima di 7,5 nodi, che consente il traino a terra di pericolanti infortunati, ma coscienti.

LE CLASSIFICHE VELE STORICHE VIAREGGIO 2023  

Di seguito i primi tre classificati per ognuno dei 9 raggruppamenti nei quali sono state suddivise le imbarcazioni:

Classe VSV 0: 1° Rainbow  – 2° Matchless  – 3° Gemini

Classe VSV 1: 1° Margaret  – 2° Chin Blu III – 3° Gazell

Classe VSV 2: 1° Java  – 2° Vistona  – 3° Oenone   

Classe VSV 3: 1° Suhaili – 2° Colibrì  – 3° Estella   

Classe VSV 4: 1° Onfale  – 2° Ojalà II  – 3° Crivizza

Classe VSV 5: 1° Nuvola  – 2° Freya – 3° Ella

Classe VSV 6: 1° Millennium Falcon – 2° Bizzosa  – 3° Gioconda

Classe VSV 7: 1° Relax – 2° Scilla – 3° Sula   

Classe VSV 8: 1° Manuela V  – 2° Rabicano – 3° Grifone

Da quest’anno è stato istituito anche il Trofeo Charles Holland, in memoria dello yachtman armatore di Ojalà II, mentore di tanti velisti, assegnato per questa prima edizione a Nuvola. Come da tradizione Giacomo Sangermani ha consegnato il Trofeo Challenge intitolato al suo storico cantiere, vinto dall’imbarcazione Onfale.

LE CLASSIFICHE AIVE CON CERTIFICATO CIM

Classifica AIVE Yachts Epoca (9 iscritti a Viareggio): 1° Margaret – 2° Java – 3° Vistona

Classifica AIVE Yachts Classici (13 iscritti a Viareggio): 1° Onfale – 2° Crivizza – 3° Kerkyra II

Classifica AIVE Classic IOR (6 iscritti a Viareggio): 1° Ojalà II – 2° Nuvola – 3° Gemini

Classifica Classic Swan (3 iscritti a Viareggio): 1° Matchless – 2° Isabella – 3° Josian (DNS)

IL TROFEO ARTIGLIO 2023

L’evento viareggino rappresenta l’ultima tappa del Trofeo Artiglio, che comprende i sei appuntamenti di regate patrocinate dall’AIVE nella seconda zona FIV. Queste le classifiche stagionali:

Cat. “Epoca”: 1° Gazell – 2° Margaret – 3° Barbara

Cat. “Classiche”: 1° Crivizza – 2° Penelope – 3° Optimista

Cat. “Classic IOR”: 1° Ojalà II – 2° Il Moro di Venezia – 3° Vanessa

A Gazell è stato assegnato anche il Trofeo Challenge Artiglio.

La terza edizione del Trofeo Tirrenia II, assegnato alla barca che nel corso dell’anno abbia effettuato e documentato la più interessante navigazione d’altura, è stato vinto dalla centenaria Barbara. Per lei doppio compleanno quello festeggiato a bordo dall’armatore fiorentino Roberto Olivieri, Consigliere VSV, che in occasione delle regate viareggine ha ospitato l’amico Marco Damonte Prioli, direttore generale dell’Ospedale Policlinico San Martino di Genova, centro all’avanguardia con anch’esso un secolo di gloriosa storia alle spalle. In seguito alla parata di sabato mattina Barbara si è anche aggiudicata il Trofeo Eleganza, mentre lo Sport Velico della Marina Militare, intervenuto con 4 imbarcazioni (Stella PolareGeminiPenelope e Grifone) ha ricevuto il Premio Prestige, consegnato al Direttore di Marivela Capitano di Vascello Giuseppe Cannatà. La prima edizione di questa parata, con la giuria ospitata su Till all’ormeggio presso il molo di Viareggio, ha inoltre costituito l’occasione per instaurare una futura collaborazione con la Fondazione Carnevale di Viareggio, qui rappresentata dalla presidentessa Maria Lina Marcucci. Durante la cerimonia di premiazione è stata ricordata la figura del Comandante Flavio Serafini, recentemente scomparso, fondatore a Imperia nel 1980 del Museo Navale del Ponente Ligure, poi chiamato dalla stessa città di Viareggio per lavorare alla realizzazione del Museo della Marineria, inaugurato nel 2006.

Tre scafi hanno festeggiato 50 anni dal varo, gli Sparkman & Stephens GiocondaOjalà II e il Sangermani Mabelle. Altrettanti hanno compiuto 60 anni di età, il Requin RacheleSuhaili e il 5.50 Metri Stazza Internazionale Grifone della Marina Militare, reduce dalla partecipazione al recente Campionato del Mondo di Classe a Porto Cervo, in Sardegna. Sono trascorsi 90 anni, invece, da quando il Mälar 22 Paloma, disegno derivato dallo Skerry 22 mq dello yacht designer finlandese Gustav Estlander, è stato varato presso il cantiere svedese Carl Johansson. Immancabili a Viareggio alcuni scafi centenari, dal ketch aurico Tirrenia II del 1914 a Huntress II, yawl varato nel 1922 presso il cantiere tedesco Naupert e lo yawl bermudiano Barbara del 1923, che ha celebrato il primo secolo di vita partecipando a tutti i raduni del Mediterraneo.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *