La sicurezza marittima è di massima importanza in quanto essenziale non solo per la movimentazione senza incidenti di merci e passeggeri verso e dai porti UE, ma anche per la protezione delle infrastrutture critiche lungo coste e fiumi. Inoltre, è importante che le navi e le infrastrutture marittime e l’intero ecosistema marino siano sufficientemente protetti contro le possibili attività illegali anche attraverso l’aumento della sicurezza sottomarina al fine di assicurare sicurezza della navigazione.

È quindi evidente il bisogno di un approccio globale alla security sottomarina, che combini l’uso di tecnologie avanzate e di competenze interdisciplinari per aumentare la consapevolezza e la capacità di mettere in atto contromisure.

Per dare risposta a questo bisogno il 1° ottobre 2023 il progetto UNDERSEC ha iniziato ufficialmente le proprie attività con un team multinazionale e interdisciplinare di esperti nel campo della security sottomarina. Il team comprende ricercatori, accademici ed esperti di nuove tecnologie insieme ad utenti da Guardia Costiera, Polizia di Frontiera e Autorità portuali.

L’obiettivo principale del progetto è di scoraggiare le attività illegali e assicurare la security delle infrastrutture critiche di trasporto marittimo e costiere grazie ad un sistema prototipale costituito da sensori multimodali e apparati robotici, per il supporto decisionale con relative capacità di risposta e la consapevolezza situazionale nel campo della security sottomarina di navi, porti ed infrastrutture marittime.

Il progetto sarà lanciato a Monaco di Baviera il prossimo 9 Ottobre e si concluderà nel settembre 2026 e può contare su un finanziamento europeo di € 5 984 893,75.

L’Autorità di Sistema Portuale del Mare Adriatico centro settentrionale partecipa al progetto garantendo l’ospitalità per uno dei test in ambiente reale delle tecnologie e del sistema prototipale. In particolare, saranno testate tecnologie per l’individuazione di potenziali oggetti pericolosi o illegali a bordo o fissati sotto la chiglia di navi in ingresso al porto di Ravenna.

UnderSec è un progetto europeo (GA N° 101121288) che è stato finanziato nell’ambito della call HORIZON.2.3.2 – Protection and Security, ed è riferito all’argomento HORIZON-CL3-2022-BM-01-01 – Miglioramento del rilevamento subacqueo e delle capacità di controllo a protezione delle aree marine e dei porti marittimi.

Lascia un commento