​Nell’ambito del progetto denominato Eureka “Strategy for incrasing the level of the maritime safety in the Adriatic-Ionian Region 2022 – 2027”, teso ad implementare la sicurezza della navigazione nei mari Adriatico e Ionico, si è svolto nelle giornate dell’11 e 12 maggio a Messina, presso il Centro di formazione specialistica VTMIS della Guardia Costiera, un seminario sulla formazione del personale specializzato nell’erogazione dei servizi di controllo del traffico marittimo (VTS).

Al seminario, finanziato dall’Unione Europea e destinato agli specialisti di settore appartenenti alle amministrazioni marittime dei paesi partner del progetto (Croazia, Slovenia, Grecia, Albania, Montenegro e Bosnia Erzegovina, oltre alle Università di Rejka e di Kotor), hanno partecipato come relatori esperti internazionali provenienti dallo IALA (Associazione Internazionale delle Autorità per i Fari).
Tale evento si inquadra nella più ampia visione internazionale della Guardia Costiera italiana, promotrice e protagonista nell’armonizzazione degli standard formativi del personale destinato ad operare per la salvaguardia della vita umana in mare, per la protezione dell’ambiente marino e per la sicurezza della navigazione.

Lascia un commento